Guazzabuglio – Romanzo illustrato

Guazzabuglio è il primo romanzo che Oscar abbia voluto lasciar uscire dal cassetto dei sogni, la prima storia per cui gli è sembrato giusto chiedere anche a dei perfetti sconosciuti un po’ del loro tempo, per starla ad ascoltare. Per aiutarla a spiccare il volo, Maria l’ha rivestita con le sue illustrazioni, entrando in sintonia con il protagonista: un pittore come lei. Tuttavia, se adesso questo libro esiste, lo deve alla curiosità dei lettori, la stessa che li ha spinti a sostenere la campagna di crowdfunding su Kickstarter e a seguirne i progressi sulla pagina Facebook.

Solo grazie a loro, citati uno per uno sul sito personale di Oscar, ora è possibile acquistare una copia del romanzo, magari con le spillette dei suoi protagonisti o con una stampa numerata su carta fine art delle illustrazioni di Maria. Tutto da qui, nel nostro negozio online.

Ma di che cosa parla questa storia?




Guazzo è un pittore di strada, dimenticato da tutti, ma incapace di dimenticare.
Basta guardare i suoi graffiti, per capire. Basta lasciarsi guardare da loro, quando prendono vita.
Buio è un’ombra, disegnata da Guazzo nel trompe-l’oeil di una caverna.
Vuole seguire il suo creatore, per scoprire. Vuole che lui lo segua, spingendosi oltre ogni limite.
Insieme vedranno il grigiore dell’asfalto sfumare in un guazzabuglio imprevedibile di colori, a partire dal rosso vivo del sangue per arrivare fino al blu profondo degli abissi della memoria. Perché c’è sempre un prezzo da pagare per l’ispirazione.

Una storia in bilico tra realtà e immaginazione, dove la porta del fantastico attende socchiusa ai margini della strada. Può davvero offrire una via di fuga da se stessi? O varcarla significa andare incontro a nuove rivelazioni? Quando la luce della ragione trema, disegna ombre più oscure e profonde.

  • Un racconto surreale e visionario, in cui l’arte si fa viva e ci spinge a ritrovare noi stessi – Giuseppe Festa, autore de Il passaggio dell’orso e de L’ombra del gattopardo

  • Un libro vive nello spazio tra la penna di chi lo scrive e il cuore di chi legge. Alcuni di questi spazi non sono sicuri: navigate con prudenza, fate attenzione alle ombre, tornate a casa interi. Oppure perdetevi, non sono vostra madre – Sara Lando, autrice di Magpies

  • Un labirintico viaggio interiore, alla scoperta di quel potere che solo l’arte possiede – Elena Zanzi, autrice di Somnia. Artefici di sogni

  • Oscillando tra realtà e immaginazione ogni personaggio, ogni avvenimento, ogni dettaglio acquisisce una tinta più vivida e al tempo stesso più atroce – Susi

  • Una riflessione sull’arte come evasione dalla realtà, ma anche come unica forma d’espressione che permetta di essere se stessi, e un inno alla letteratura fantastica come trasgressione – Lorenzo Trenti, giornalista su Fantasy Magazine

 

Le frittelle di Caino – Blog & Portfolio

Trovare il modo migliore di collaborare non è mai scontato, nemmeno quando si vive, si gioca e ci si diverte insieme. Le frittelle di Caino sono state un esperimento, una vera e propria terapia intensiva per capire fin dove si poteva spingere l’integrazione tra le parole di Oscar e le immagini di Maria, lavorando su base settimanale per un anno intero. Sì, un progetto a settimana, con una citazione a fare da innesco, un approfondimento tecnico a mo’ di coda e Caino come protagonista nel ruolo di filo conduttore.

“Una a settimana tiene Abele alla lontana” è stato il nostro motto per il 2014, con in testa il duplice scopo di sviluppare la nostra intesa sul piano creativo e ritrovarci alla fine con una strana specie di portfolio, fatto di tanti piccoli racconti illustrati. Il bello dei progetti, poi, è che in qualche modo ti sfuggono sempre di mano, perciò ci siamo ritrovati a fare scampagnate, a conoscere persone, a organizzare collaborazioni, arricchendoci come succede solo quando ci si rimbocca le maniche.

Dialoghi, disegni, digressioni, diorami… E tante altre cose che non cominciano per “di”, ci abbiamo messo dentro qualunque cosa si saltasse in mente.  Abbiamo fatto viaggiare Caino nel tempo e nello spazio, precipitandolo nelle situazioni più disparate alla faccia del suo caratteraccio. Il risultato può essere letto comodamente anche su Tumblr.

 

Laiv.it – Eventi ludici

Il proverbio dice che non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi, ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare.
La dimensione ludica è sempre stata importante per noi e crediamo possa esserlo per tutti, per questo ci dedichiamo al cosiddetto gioco “intelligente”, fatto di condivisione e creatività. In libreria proponiamo i giochi da tavolo più disparati, in hotel e ristoranti abbiamo organizzato spesso cene con delitto, ma il nostro cuore batte soprattutto per il gioco di ruolo, in particolare per il gioco di ruolo dal vivo.

Andiamo con ordine. Il gioco di ruolo è un’attività ludica che prevede la creazione condivisa di una storia, permettendo ai partecipanti d’interpretare personaggi che si muovono all’interno di un mondo di loro creazione o ispirato a qualche riferimento letterario. Può essere giocato al tavolo, di solito armati di carta, penna e dadi, portando avanti la narrazione a turno: un po’ come se fossimo seduti intorno a un fuoco, senza televisione. Oppure può essere giocato dal vivo, calandosi nei panni dei personaggi (magari proprio con dei costumi) e interpretandoli in prima persona: più che fingersi attori, visto che tutto viene improvvisato e non ci si rivolge a un pubblico, assomiglia a quando da bambini si giocava ai cowboy e agli indiani. Solo con una struttura narrativa più definita, per togliere la ruggine se la creatività è un po’ fuori allenamento.

 




Laiv.it è un portale che abbiamo inaugurato insieme alla nostra amica Susi Ansaloni, autrice di giochi proprio come Oscar, per organizzare ritrovi tra giocatori e raccogliere il materiale prodotto dalle varie firme del gioco di ruolo dal vivo italiano. In particolare ci concentriamo su giochi che, proprio come canovacci teatrali, possono essere scaricati e messi in scena da chiunque lo desideri, con una preparazione minima e senza particolari competenze.

Questo concetto di gioco è spiegato in maniera molto efficace nel libro Dopocena da brivido, edito da Delos Books e curato da Lorenzo Trenti, dove due dei quattro scenari proposti per cominciare a giocare sono stati scritti proprio da Oscar.

Potendo contare sulla preparazione come scenografa di Maria, ci dedichiamo anche all’organizzazione di eventi ludici meno minimali, che anziché qualche ora possono durare un’intera giornata o un fine settimana. Al di là delle nostre iniziative proposte attraverso Laiv.it, siamo sempre interessati a collaborazioni con altri autori o all’organizzazione di eventi per conto di qualunque tipo di ente, convinti come siamo della versatilità e della capacità educativa del gioco di ruolo.

I giochi scritti da Oscar sono stati impiegati all’interno di rassegne come Io rispetto, un progetto a cura della Provincia di Pescara sul tema della diversità e dell’identità giovanile, e utilizzati dal professor Andrea Giovannucci nell’ambito di alcuni corsi di scrittura creativa per il Laboratorio 41 di Bologna. Alcuni di questi giochi sono disponibili per il download dal sito di Laiv.it o dallo spazio personale di Oscar: il Cavaliere immaginario.

 

Libreria Fluttuante – Libri e giochi a Medolago (BG)

La passione per i libri ci accompagna per tutta la vita, se solo gliene diamo la possibilità.
Le librerie sono isole misteriose, scrigni del tesoro, tappeti volanti… O, nel nostro caso, castelli in aria.

Nel 2007 abbiamo sospinto nel cielo la nostra nuvoletta carica di libri, per gli abitanti dell’Isola bergamasca e per tutti coloro che condividono l’amore per la lettura. A Medolago, in via Italia 1, non rincorriamo solo i campioni d’incassi, ma dedichiamo spazio a ogni genere di romanzo e facciamo il possibile per sorprendere i nostri lettori con un assortimento differente. Conosciamo i nostri titoli, abbiamo un gusto definito e sappiamo quanto sia fastidioso comprare il terzo volume di una saga senza aver letto i precedenti, perché prima di tutto siamo lettori.

E proprio perché i libri ci piace andarli a scovare, organizziamo ogni volta che possiamo incontri con autori, illustratori e persone con una storia da raccontare. Il calendario degli appuntamenti è sempre in fermento, sul nostro sito e anche sulla nostra pagina Facebook. Siamo aperti a ogni proposta, basta contattarci per dare inizio all’avventura. Sì, perché si scriverà anche Libreria Fluttuante, ma si legge circolo letterario.

 




I libri sono la nostra passione, certo, però non l’unica.
La Libreria Fluttuante è anche ludoteca, con un vasto assortimento di giochi in scatola e di ruolo. Non solo da acquistare, ma anche da provare, grazie alle copie aperte che mettiamo a disposizione per valutare insieme i titoli più interessanti.

Senza contare che i nostri scaffali sono infestati anche da fate e folletti, tempestati di spade e gioielli, ammorbiditi da peluches e magliette, allietati da cd e dvd. E chissà cos’altro potrà capitarci! La nostra nuvoletta è un vero porto di mare.