fbpx

Un gioco ispirato alle grandi storie di vendetta come IL CONTE  DI MONTECRISTO. Decennio dopo decennio, racconterete la rivalsa di un’anima innocente su coloro che l’hanno tradita. Tutto dalla prospettiva degli ANTAGONISTI.

di Jack Harrison

Riproduci video

Le ottanta carte di Chi di spada ferisce non rimandano soltanto alla Francia tra la Rivoluzione e Napoleone, ma aprono la porta a qualsiasi genere di storia di vendetta.

Create la vostra ambientazione e i vostri Cospiratori seguendo le istruzioni sul libretto dei Preludi, oppure scegliete tra questi Copioni a disposizione. Storico o fantasy? Horror o Sci-fi?

A tutti i mali vi sono due rimedi:
il tempo e il silenzio.

Jack Harrison è un game designer di Southampton.

Crea piccoli e semplici giochi narrativi, da provare in una sera o due. Con qualche amico o, perché no, in perfetta solitudine.

Un dramma in costume, fatto di abiti eleganti e opulenta decadenza. Ma non sarà tutto cene raffinate e sussurri tra cortigiani: preparatevi all’azione! Vi aspettano duelli all’arma bianca all’alba, folle inferocite che marciano per le strade sotto il sole di mezzogiorno e inseguimenti al chiaro di luna sui tetti della città.

Lasciatevi guidare alla scoperta di una Parigi che esiste solo nei sogni dei nostalgici, dove la violenza fa da contrappunto alla bellezza in un crescendo dal sapore melodrammatico.

Il Conte di Saint-Lazare

Arcadia Prime

Una distopia che dà voce alle vostre paure per il futuro. Un satellite riservato a una nuova società di ultra ricchi, dove tra un calice di vino, una cena elegante e una firma su un contratto ci si prende cura della propria fortuna e dei rivali in affari, lasciando correre lo sguardo nelle profondità del cosmo con calcolato disinteresse.

Andate alla deriva nello spazio, consapevoli che ben presto la preoccupazione si trasformerà in sollievo nel vedere i vostri diabolici alter ego ricevere il giusto contrappasso. 

Lo scontro infinito tra bene e male, un ballo in maschera sotto la luce delle stelle. Tolkien incontra il Carnevale di Venezia e gli Elfi scoprono il gusto per l’intrigo. Nessuno è perfetto come sembra e l’immortalità non è altro che un’occasione di tramare nell’ombra per secoli, con un incantesimo pronto sulle labbra.

Scivolate nella notte con abiti di seta e maschera squisite, create la vostra corte fantasy e lasciate che una nota dissonante salga a rovinare la melodia. Finché il canto della Spada tornerà a risuonare.

La danza dei vetri infranti

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo shop